Featured
Tendenze di rinnovamento del bagno

Tendenze di rinnovamento del bagno

ristrutturazione-bagno

Se hai intenzione di ristrutturare il bagno, potrebbe essere utile ricercare alcune tendenze di design e di funzionalità che sono stati popolari nell’ultimo periodo. Elencherò i sette migliori che ho visto emergere agli inizi del nuovo anno.

1. Conservazione dell’acqua

Sempre più municipalità (specialmente fuori ad ovest) stanno implementando restrizioni dell’uso, linee guida e incentivi che riguardano l’utilizzo dell’acqua. Questo ha portato ad un mini-boom negli accessori, infissi, rubinetti e docce attraenti ed ecologici. Quindi se riesci a decorare il bagno in qualsiasi stile desiderato e risparmiare sull’utilizzo dell’acqua, perché non farlo? Eh sì, ed è buono per l’ambiente e per la bolletta dell’acqua.

Suggerimento: Le nuove toilette avranno chiari tassi marcati di scarico a litro. Dovresti dare un’occhiata per scoprire quale tasso ti servirebbe per ottenere un incentivo fiscale, ma in genere, qualsiasi cosa sotto i 3.7 litri/scarico è migliore per l’ambiente. Ci sarà anche un’etichetta denominata l’etichetta watersense che funzionerà in modo simile all’etichetta energy star. Tienilo in mente per garantirti il modello d’acqua più efficiente.

2. Tecnologia nel bagno

Sembra che ci sono stati alcuni interessanti avanzamenti nella tecnologia dei bagni recentemente. Ora stiamo vedendo docce che hanno pannelli di controllo che possono essere programmati per la temperatura e la pressione. Ci sono anche wi-fi resistente all’acqua e al vapore e compatibile con blu-tooth per wi-fi, musica, ipad e accesso mobile.

3. Sicurezza presa in considerazione nei nuovi design

I nuovi design stanno anche fondendo la sicurezza con il design contemporaneo. Questo è un prodotto dei vecchi proprietari che prendono in conto la sicurezza mentre fanno decisioni durante il rinnovamento di una casa. Vasche accessibili, vasche con zone per sedersi comodamente e docce con panchine stanno diventando comuni.

4. Nuovi (e Vecchi) Tipi di piastrelle

Tipi di piastrelle riciclate sono diventate en-vogue. Piastrelle di vetro riciclato, piastrelle subway e mattonelle spesse riciclate stanno aumentando in popolarità.

5. Multi-Soffioni e Soffioni a Pioggia

Più docce ora stanno arrivando con soffioni multi-direzionali che si aggiungono al lusso spruzzando da diverse angolazioni. La buona notizia è che questi nuovi modelli disponibili in una varietà di prezzi, sono diventati abbastanza economici. Lo stesso vale per i modelli a pioggia. Questi modelli consentono di regolare la pressione dell’acqua senza pompare più acqua, ma aggiungendo una miscela di aria nel flusso dell’acqua. Questo aiuta a conservare l’acqua.

6. Calore battiscopa

Soluzioni di riscaldamento radiante si stanno facendo strada nel bagno. Mentre il calore dei battiscopa diventa più redditizio, è semplicemente logico considerare un’opzione ritoccando la propria stanza da bagno. Inoltre può aiutare a conservare l’energia nelle giornate più fredde.

7. Illuminazione Elaborata

L’illuminazione che una volta si considerava installare solo per ingressi e sale da pranzo si sta facendo strada anche nei bagni. Il design dell’illuminazione, in particolare, è diventato molto popolare. Ci sono alcuni siti web molto popolari di design di illuminazione che consegneranno modelli pronti per l’installazione direttamente a domicilio.

Cos’è una variazione catastale

Cos’è una variazione catastale

variazione-catastale

La variazione catastale è una pratica di modifica, da parte dei cittadini verso gli uffici del Catasto, mediante la quale si può ottenere la variazione dello stato di un immobile. I dati catastali dell immobile possono essere modificati attraverso una specifica procedura (DOCFA) che va, necessariamente, presentata all’Agenzia del Territorio (ex Catasto). La variazione catasta risulta utile nei casi di modifiche interne degli appartamenti oppure per correggere, ad esempio, la planimetria.

Quando va fatta la variazione catastale

La variazione catastale DOCFA va fatta in caso di ristrutturazione o ampliamento di un immobile che ne modifica i dati catastali. Il termine entro il quale va consegnata la pratica è pari a 30 giorni dopo la fine dei lavori, se tale termine non viene rispettato si può incorrere in sanzioni pecuniarie. Alcuni dei casi specifici per cui è richiesta la variazione catastale sono:
– Prima del rogito (per acquisire la conformità catastale).
– In caso di ristrutturazioni fatte per creare nuove stanze e per spostare quelle già esistenti.
– Coesione o ripartizione di una o più unità urbana immobiliare.
– Ristrutturazione per creare nuovi spazi abitabili.
– Eventuali modifiche dei dati rilasciati nella visura catastale.
– Interventi edili sugli immobili che variano la rendita e il classamento dell immobile.
– Nei casi di compravendita in cui ci si accorge di una eventuale difformità tra gli atti catastali e l’effettiva situazione dell immobile.
– Per ottenere, in seguito, una documentazione di agibilità utile per considerare i lavori conclusi dopo una ristrutturazione.

Come si effettua la variazione catastale

La pratica per ottenere la variazione catastale va compilata da un professionista abilitato come un geometra, un ingegnere o un architetto che, dopo aver fatto idonei accertamenti del caso, avvia la pratica DOCFA attraverso il software presente e scaricabile nel sito dell’Agenzia delle Entrate.

Il tecnico che redigerà il DOCFA dovrà consegnare manualmente la documentazione compilata (con allegata la planimetria aggiornata) oppure può avvalersi, per l’invio della documentazione all’Agenzia delle Entrate, dell’ausilio di internet. Gli ulteriori documenti indispensabili sono:
– Documento di riconoscimento del proprietario dell immobile.
– Una copia dell’atto di provenienza.
– Una copia della documentazione attestante il titolo abitativo.
– Una copia dell’autorizzazione ai lavori.

Una volta consegnata la pratica occorrerà qualche giorno per essere esaminata e conoscere il relativo esito.
Il costo della variazione catastale è variabile di città in città ma, solitamente, è di qualche decina di euro.

L’importanza di ottenere la conformità catastale

Dal luglio 2010 è obbligatorio essere in possesso di questa certificazione in caso di compravendita di un immobile. Senza la conformità catastale (documento attestante che l’immobile è effettivamente come descritto negli atti catastali) non si può procedere alla vendita o all’acquisto dell immobile stesso.

Quando fare la voltura catastale

Quando fare la voltura catastale

voltura-catastale

 

La voltura catastale è una pratica con la quale si dichiara, attraverso l’ufficio catastale di appartenenza, all’Agenzia delle Entrate un passaggio di proprietà di un’immobile, di un fabbricato o di un terreno. Tale pratica serve per aggiornare, gli uffici preposti, sul trasferimento di proprietà di un determinato bene da una persona all’altra.

La domanda di voltura catastale

La domanda di voltura catastale va presentata da professionisti che sono abilitati alla registrazione di atti di trasferimento beni immobili. Tali figure professionali possono essere:

– I notai che hanno autenticato, erogato o ricevuto tali atti.
– I cancellieri giudiziali per quanto riguarda le sentenze che loro stessi hanno registrato.
– I segretari e i delegati di qualsivoglia Amministrazione pubblica per quanto riguarda atti ad essa appartenenti.

Anche i privati, però, possono presentare la domanda di voltura. Questo avviene unicamente in caso di decesso di un parente e per tutti gli atti relativi alle successioni ereditarie e riunioni di usufrutto. La domanda di voltura va presentata entro il termine di 30 giorni dalla registrazione dell’atto che sia esso un rogito, una Dichiarazione di Successione, una sentenza, una ordinanza, ecc. Al superamento dei termini sono previste pene pecuniarie. In caso di Dichiarazione di Successione, insieme alla domanda di voltura catastale, vanno allegati i seguenti documenti:

– una copia, rilasciata dall’Agenzia delle Entrate, della Dichiarazione di successione,
– una copia dell’eventuale testamento in caso di successione con presenza di testamento,
– una copia di verbale in caso di rinuncia dell’eredità di uno o più soggetti.

Nel caso in cui la voltura catastale riguarda sia immobili che terreni nel medesimo Comune vanno presentate due domande: una per quanto riguarda gli immobili e una per i terreni.

Tipologie di voltura catastale

Esistono quattro sostanziali tipi di voltura catastale:

1) Voltura catastale di afflusso
Questo tipo di voltura catastale per successione è prevista nei casi di: successione ereditaria, donazione, compravendita e in caso di usufrutto ricongiunto. In tutti questi casi la voltura può essere fatta dal proprietario o, dietro sua delega, da un professionista.

2) Voltura di preallineamento
La voltura di preallineamento viene prevista in un unico caso, ovvero, quando la registrazione degli atti è stata precedentemente già fatta in un’Agenzia del Territorio ma non risulta nella banca dati del catasto e dell’Agenzia delle Entrate.

3) Voltura automatica
La voltura di recupero voltura automatica è una prassi da seguire in caso di volture precedentemente presentate ma incomplete o non corrette. In questo caso si va ad implementare la precedentemente domanda con la corretta e completa documentazione.

Da qualche tempo, per presentare la domanda di voltura, occorre sia avvalersi della forma cartacea che attraverso supporti informatici ( CD – chiavette USB) infatti l’Agenzia delle Entrate ha preposto, a tale scopo, un apposito software denominato Voltura1.1 .

Architettura d’interni online: una realtà in costante crescita

Architettura d’interni online: una realtà in costante crescita

architettura-di-interni

L’architettura d’interni online è ormai divenuta una solida realtà: i professionisti che operano in questo settore, infatti, sempre più spesso scelgono di proporre in rete i loro servizi, e questa soluzione si rivela sempre molto gradita ai consumatori. Probabilmente c’è ancora chi tende a restar stupito sentendo parlare di architettura d’interni online, in realtà questo servizio si presta in modo davvero perfetto ad essere erogato tramite Internet.

Il web, d’altronde, ha rivoluzionato i settori più disparati, a cominciare dal commercio, con la diffusione ormai notevole dei siti di e-commerce, fino all’ambito dei servizi: in rete è possibile comperare davvero di tutto, dai corsi di formazione alle polizze assicurative, e le consulenze professionali degli architetti non sono affatto da meno.

L’architettura d’interni online rappresenta l’ultima frontiera del mondo dell’architettura, e sfruttare il web per questo tipo di servizi apporta importanti vantaggi sia ai professionisti che ai consumatori. I clienti, in questo modo, hanno la possibilità di usufruire di queste consulenze in modo particolarmente agevole, un aspetto tutt’altro che secondario, se si considera che tantissime persone rinunciano a richiedere i servizi di progettisti esperti proprio perchè non hanno il tempo di recarsi in più occasioni presso lo studio di un professionista.

Utilizzare il web significa anche tagliare i costi, di conseguenza non deve destare stupore il fatto che questi servizi online siano in genere proposti a prezzi più convenienti rispetto a quelli tradizionali. Un altro aspetto per cui i consumatori apprezzano questi servizi, inoltre, è rappresentato dal fatto che le distanze sono completamente annullate: se si vuol richiedere la consulenza di un architetto, quindi, non è affatto necessario che il medesimo operi nella propria città, o comunque a breve distanza dalla propria abitazione.

Anche gli architetti, dal canto loro, apprezzano non poco questo modo di erogare il servizio: sfruttando il web, infatti, i professionisti riescono ad operare in modo più efficiente, allo stesso tempo possono rivolgersi a una clientela estremamente più vasta e non limitata a livello locale. I moderni sistemi di comunicazione online, anche di tipo istantaneo, consentono peraltro al professionista di comunicare in modo molto efficace con il proprio cliente: questo aspetto, ovviamente, è fondamentale nel mondo dell’architettura.

Anche alla luce di questo, sarebbe davvero un grosso errore credere che i servizi di architettura di interni online siano meno qualitativi rispetto a quelli tradizionali: talvolta si è portati a credere che i servizi online siano una soluzione “cheap”, in cui il risparmio è a scapito della qualità, ma questo non è assolutamente il caso dell’architettura d’interni online. La professionalità di un architetto, proprio come l’accuratezza di una sua consulenza, non dipende in alcun modo dal fatto che il servizio venga erogato in modo classico, o piuttosto attraverso la rete.

L’architettura di interni online si sta diffondendo sia per quel che riguarda gli interventi di ristrutturazione, molto frequenti in questo periodo anche per via degli incentivi fiscali previsti, sia relativamente a consulenze di Interior Design riguardanti immobili nuovi. Chi ha già usufruito di questi servizi, peraltro, ha avuto modo di apprezzarne anche la notevole rapidità: un buon professionista inoltre, sia che operi in rete che in modo tradizionale, deve essere sempre molto preciso nello specificare al cliente entro quali tempi il lavoro richiesto verrà ultimato.

Il progetto che viene inizialmente fornito dall’architetto d’interni, ovviamente, non è da ritenersi definitivo: utilizzando i vari strumenti gratuiti di comunicazione telematica, infatti, il cliente può tranquillamente richiedere le modifiche che desidera, in modo che il risultato finale sia perfettamente coerente con le sue aspettative e con i suoi personali gusti estetici.